LeBron James continua a riscrivere la storia della NBA

06.11.2016 17:21
Spesso si tende a valutare la grandezza di un giocatore guardando soprattutto le sue statistiche, i suoi numeri, ed in particolare i punti che mette a referto. LeBron James non è quel tipo di giocatore, il che non vuol naturalmente dire che non riesca a registrare - quasi ogni volta che scende in campo - numeri a dir poco straordinari. Semplicemente per poter capire la grandezza del giocatore, bisogna andare oltre i freddi numeri e le tabelle relative alle sue performance, e solo allora ci si potrà rendere conto che James è molto più di un semplice, seppur grande realizzatore. The King è infatti un giocatore unico, che riesce ad influenzare le partite ed i propri compagni come nessun altro giocatore ha probabilmente mai fatto nella storia del gioco. Nonostante ciò, il giocatore comunque continua ad aggiornare in continuazione i libri dei record, e dopo l’ultima partita giocata contro i 76ers, è entrato, all’età di appena 31 anni, nella top 10 dei migliori marcatori nella storia della lega, scalzando Hakeem Olajuwon, e arrivando a 26.970 punti totalizzati. LeBron James
“Non sono un giocatore che basa il proprio gioco sui punti realizzati. Mi piace essere efficace su entrambi i lati del campo, cercare di aiutare i miei compagni, difendere, andare a rimbalzo e cercare di bloccare i tiri. Sono molto onorato che ho avuto la possibilità di fare tutto ciò questa notte, e senza l’aiuto dei miei compagni non lo avrei potuto ottenere. Ogni sera ho la possibilità di scendere in campo ed aiutare i miei compagni, non mi piace esaltarmi per le conquiste che ottengo, sono consapevole che senza la giusta modestia non potrei continuare a giocare al gioco che amo”.
Ipotizzando che quest’anno possa segnare oltre 2.000 punti, potrebbe ragionevolmente arrivare fino al 7° posto della graduatoria. Il 6° posto potrebbe essere raggiunto l’anno prossimo, visto che Dirk Nowitzki, l’altro giocatore della top 10 assieme a LeBron ancora in attività, sta faticando molto con gli infortuni. Allo stato attuale questa è la graduatoria.
  1. 10. LeBron James (26.970)
  2. 9. Elvin Hayes (27.313)
  3. 8. Moses Malone (27.409)
  4. 7. Shaquille O’Neal (28.596)
  5. 6. Dirk Nowitzki (29.527)
  6. 5. Wilt Chamberlain (31.419)
  7. 4. Michael Jordan (32.292)
  8. 3. Kobe Bryant (33.643)
  9. 2. Karl Malone (36.928)
  10. 1. Kareem Abdul–Jabbar (38.387)

Commenti

I SIGNORI DELLA NBA: Derek Fisher
Dallas: arriva a fatica la prima W

Ultime News